Sogno di una notte di mezza estate
Sogno di una notte di mezza estate

28 -29 marzo

Sogno di una notte di mezza estate

Stefano Fresi, Violante Placido, Paolo Ruffini

di William Shakespeare
adattamento Massimiliano Bruno
con I Comici: Rosario Petix, Zep Ragone, Dario Tacconelli e Maurizio Lops nel ruolo di Quince,
Gli innamorati: Sara Baccarini, Alessandra Ferrara, Antonio Gargiulo, Tiziano Scrocca,
La Fata: Annarita Colucci
scene e costumi Carlo De Marino
light designer Marco Palmieri
musiche Roberto Procaccini
regia Massimiliano Bruno

Un vero e proprio teorema sull’amore ma anche sul nonsense della vita degli uomini che si rincorrono e che si affannano per amarsi, che si innamorano e si desiderano senza spiegazioni, che si incontrano per una serie di casualità di cui non sono padroni.
Mito, fiaba e quotidianità si intersecano continuamente senza soluzione di continuità all’interno di questa originale versione del noto testo shakespeariano.

Quello che voglio da questo Sogno è tirare fuori la dimensione inconscia che Shakespeare suggeriva neanche troppo velatamente. Puntellare con l’acciaio la dimensione razionale imprigionata nelle regole e nei doveri bigotti e rendere più libera possibile quella onirica, anarchica e grottesca.
Massimiliano Bruno